Proud #2

image

Annunci

Cosa dire e cosa non dire al primo appuntamento

Da dire: bioedilizia, ingegneria genetica, epidemiologia analitica, carta dei diritti di Treviso, osservatorio nazionale, medico di chirurgia maxillo facciale, arcobaleno, regina Elisabetta, infiorescenza, azotofissatori.

Da non dire: smalti, mestruazioni, assoluzione, diete, punti neri, famiglia tradizionale, Angela Merkel, soldi, dialetti, tipi di pizze, tipi di mandolino, parole di quattro lettere, coppie famose, parole con due doppie, Isolotto,quando c’era lui non c’eravamo noi, avrei bisogno di una spinta.

courtesy of Alpha Corvy

courtesy of Alpha Corvi

Quanta sexytudine emani?

E’ San Valentino! Per l’occasione abbiamo deciso di riesumare un’antica tradizione, da svariati anni sospesa solo allo scopo di farla oggi ritornare in voga… Sì! Tornano i test della posta del cueuro, che tanti presagi emanarono nell’antichità. Aspettate, devo dare più risalto alla notizia:

!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Ecco, ora possiamo procedere. Questa volta trattiamo un tema molto molto molto, ovvero la sexytudine nella quotidianità.

Savinio

Dopo aver profuso ogni sforzo nel dare il meglio di sé durante i primi approcci e incontri, l’omo moderno (inteso anche come donna) non sa che è importante continuare a essere oggettivamente desiderabili anche nei più banali e ripetuti momenti del quotidiano.Questo test consente all’omo moderno di capire quanto risulta sexy nella sua vita di tutti i giorni. Poiché ci piace il vintage, questo test funziona come i vecchi test di Cioè: prendete carta e penna e segnatevi le risposte a biro! Ma a differenza di tutte le altre cose vintage, non ve lo vendiamo a 100 volte il suo valore: è gratis!

1. Come ti lavi i denti?
A. con lo spazzolino comprato da mia mamma su Amazon
B. con lo spazzolino elettronico alla giusta velocità, sincronizzato con il vibratore
C. riempiendo la bocca di dentifricio e conversando con più persone nel mentre, per poi concludere con un’esibizione di sgarrinaggio artistico che ti procura svariati fan
D. cantando (se non lo avete ancora fatto, provate)

2. Quale meta sceglieresti per un’evasione di coppia?
A. il sentiero dell’amore delle Cinque Terre
B. il parco divertimenti Romantic Boulevard
C. una spiaggia affollata per guardare i culi
D. la metà di sotto (non ho capito la domanda)

3. Cosa utilizzi per rimuovere frammenti di cibo incastrato nei denti?
A. l’oblio (nel senso che non lo rimuovi però te lo scordi, quindi è come non averlo)
B. il partner
C. l’unghia del mignolo
D. il napalm

4. A quale abitudine non potresti mai rinunciare?
A. un mazzo di fiori sempre freschi sul tavolo
B. agli apprezzamenti sui genitori del tuo partner
C. alla pulizia del viso e spiluccamenti cutanei sul partner
D. i rutti

5. Quale sottofondo prediligi avere durante i pasti?
A. telegiornale interrotto dai tuoi sapienti commenti sui fatti del giorno
B. un servitore che legge ad alta voce passi di San Tommaso d’Aquino
C. musica jazz a volume moderato
D. fuoriuscita per via orale di aria compressa nello stomaco

6. Come ti manifesti il mattino al risveglio?
A. sotto forma di culo oscillante
B. sotto forma di rantolo
C. come una montagna informe che non riesce a dissociarsi dal materasso
D. rutti

7. Cosa succede se qualcuno ti parla prima che tu abbia bevuto il caffè?
A. adesso la giornata sarà ancora migliore
B. lo fai dilaniare dai tuoi cani
C. fai signorilmente finta di non aver sentito
D. rutti

8. A chi spetta lavare i piatti?
A. Alla donna, come previsto dal Codice di Hammurabi
B. ai bambini, se no che ci stanno a fare?
C. alla servitù, con la benedizione di San Tommaso
D. a Giorgio

9. Tu e il tuo partner siete invitati a cena da un gruppo di amici. Tu
A. smanetti liberamente tutti i presenti, incluso il partner
B. vivi incollato al partner per ricordargli che sei parte di luilei e rispondi al posto suo alle domande che gli fanno
C. ti chiudi in bagno a piangere ma gli lasci la sua libertà di parlare anche mezz’ora con chi vuole
D. vai da Pieuro a festeggiare il suo compleanno

10. Come defineresti il tuo stile di guida?
A. stile Ambrogio
B. stile Rambo
C. stile Roger Rabbit
D. stile Giorgio


RISULTATI

Maggioranza di risposte… no dai, tanto si sa che non ci crede nessuno, mi risparmio la fatica e vi svelo il segreto della sexytudine: la sexytudine sta negli occhi di chi guarda, per cui per essere sexy è sufficiente che qualcuno vi guardi! Tutto quanto elencato sopra risulta in effetti irrilevante.

jessica

Chi si fosse perso i vecchi test ne abbia qui.

La dieta contrastante la dieta crudista

Ecco, se c’è qualcuno tra voi amante dell’opulenza, so già che avrà avuto una reazione turbata nello scoprire la dieta crudista.

Se siete tra quelli che amano imbandire la tavola di mille cibi gustosi e succulenti trasudanti condimento, ma anche voi ogni tanto desiderate perdere peso, esclusivamente per voi abbiamo studiato la…

Dieta dell’opulenza

Questa dieta consiste nel riempire esageratamente la tavola per il pasto, esagerando con le pietanze, con i grassi, con i condimenti, con le quantità, con i montoni in umido, con i kg di gorgonzola, con il fritto porchettato, e chi più ne ha più ne metta, finché la semplice visione di tutto questo non vi renderà irrimediabilmente stomacati e non riuscirete a toccare cibo per tutta la giornata (al limite un finocchio crudo).

Test clinici dimostrano infatti che pranzi troppo leggeri aumentano vorticosamente la sensazione di fame e la preoccupazione per la propria sopravvivenza, portandovi per contrasto a mangiare di più.

Sì lo so, avevo detto che non avrei più parlato di diete, ma a volte anch’io mento.

La dieta crudista

Mi trovo nuovamente a occuparmi di diete, un tema veramente trasversale e sempre all’ordine del giorno.Dimagrire-in-Salute

Prima o poi dovrò smettere perché sto rischiando seriamente di trascurare gli Affari di Cueuro, e ciò non va bene, ma almeno per oggi consentitemi di parlarvi di questa incredibile dieta: la dieta crudista.

La dieta crudista porta una grande quantità di vantaggi: si può mangiare tutto e nella quantità desiderata, non si perde tempo a cucinare (eventualmente solo a sminuzzare) e last but not least si risparmia sul gas (infatti è una dieta osteggiata da Enelgas). La dieta crudista consiste nel mangiare tutto quello che mangeresti normalmente, solo crudo.

Ecco 3 esempi di come trasformare un menù di un giorno qualsiasi in un menù crudista:

Menù 1 (classico)

Colazione:
Caffellatte e Abbracci. Per fare il caffellatte crudo accompagneremo il latte crudo (ovviamente freddo) con acqua e polvere di caffè. Zucchero quanto se ne desidera. Per avere l’impasto crudo degli Abbracci è un po’ più complicato, occorre rivolgersi alla Barilla, o farsi in casa un impasto crudo da biscotti standard.

Pranzo:
Pizzoccheri alla valtellinese. E’ sufficiente non cuocere i pizzoccheri, e accompagnarli con patate crude, cavolo verza crudo e fontina.
Crepes col gelato e more sciroppate: sorseggiare qualche cucchiaio dell’impasto delle crepes mischiato con gli altri ingredienti.
Caffè: acqua, polvere di caffè, zucchero a piacimento.
Vinsanto: a piacimento.

Cena:
Minestrone di verdure: acqua, verdure di stagione crude a pezzettini, cereali crudi (è consentito l’ammollo).
Insalatina dell’orto.

Menù 2 (vegetariano) (detto anche “2 di tutto”)

Colazione:
Latte con orzo e due mini madeleines. Latte freddo, orzo in polvere, acqua, zucchero a piacimento. Per le madeleine crude fate un mix di burro, zucchero, farina, miele, lievito, uova, buccia grattugiata di arancia e limone, e consumatelo crudo. Oppure fatevi dare direttamente l’impasto dal pasticcere.

Pranzo:
Due wurstel di farro con pane e patate arrosto. Il wurstel di farro può essere ingerito crudo così come lo trovate, accompagnato da patate crude, volendo con qualche spicchio d’aglio e foglia di salvia. Olio e sale a piacimento.
Merenda:
Spremuta di  arancia

Cena:
Riso con burro e parmigiano. Il riso va ingerito crudo, per facilitare il tutto lo si può triturare. Burro e parmigiano a piacere.
Due cetriolini sottaceto.
Due mandarini.

Menù 3 (sfizioso)

Colazione:
Schiacciata alla fiorentina. E’ da consumarsi l’impasto crudo (farina, zucchero, latte, olio d’oliva, uova, arancia, lievito vanigliato, zucchero a velo).
Uno yogurt.
Un caffè, da consumarsi come nel menù 1 sotto forma di acqua, polvere e zucchero.

Pranzo:
Linguine al limone. Le linguine sono da consumarsi crude (avrete quindi fortuna se si tratta di pasta fresca), amalgamate con limone, burro e timo.
Spezzatino: pezzi di manzo crudo con battuto crudo e pomodoro.
Schiacciata alla fiorentina: vi dovrebbe essere rimasto qualcosa dalla colazione.
Un caffè , da consumarsi come a colazione.

Merenda:
Una manciata di Brioschi.
Cena:
Tordelli al ragù: basta lasciare crudo sia l’impasto del tordello (sperando che siano fatti in casa) che il ragù stesso (che sarà quindi composto di battuto di odori crudi, pomodoro e macinata cruda)
Crostata: frolla cruda (che è il sogno di grandi e piccini), come marmellata un mix di frutta cruda e zucchero.
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Divertitevi a comporre i vostri menù crudisti… e fatemi sapere come va con gli spaghetti!