Cuando mi lengua

Cuando mi lengua es aquí en el grande
lago de leche, tú
enciendes el vientre del demonio.

(Úr Ge)

Poesia queneuriana

Nota introduttiva: questo componimento nasce dopo che il poeta, avendo utilizzato in una lettera a sua moglie la parola “incluso”, si è soffermato a constatarne le potenzialità espressive

Titolo: Cul sì/no?

In cul so
s’inculo
o n’ clusi
o ‘l n’uscì

sin culo
ciulons

incluso
lo cusin
nol suci

Parafrasi:
Con la percezione anale riesco a sapere
se sto inculando
o se ho stretto le chiappe
e se è uscito qualcosa

chi non ha il culo
lo ruba

e perfino
lo cucini
ma non lo ciucci