Delucidazioni a palate

Un frequentatore della posta del cueuro scrive:

 Salve dottoressa,

avrei qualche piccolo quesito per lei:
esiste l’amore eterno? E l’eterno amore? Oppure amore ed eterno non si incontreranno mai? E se non si incontreranno mai allora è per sempre?

Grazie

Una dottoressa della posta del cueuro risponde:

Placido utente,

Per delucidare il suo quesito dovremmo innanzitutto risolvere due questioni preliminari: esiste l’amore? E esiste l’eternità?

Sull’esistenza dell’amore mi sono già interrogata all’inizio della mia carriera (si veda qui sotto), arrivando in sintesi alla conclusione che chi ci crede lo può incontrare.

l'amore esiste eccome

immagini dalla cueuroposta 1.0

Sull’esistenza dell’eternità mi ricordo di essere stata cresciuta con il popolare detto “Di certo c’è solo la morte e le tasse”.

E senz’altro possibile che queste due entità così incerte si incontrino, e in taluni casi possono provocare una l’annullamento dell’altra.
Esempio: sono in coda dal dottore e sto vivendo quindi un’esperienza di eternità. Inizio ad amare qualcuno in sala d’aspetto, inizialmente proverò gioia, ma il tedio generato dall’esperienza di eternità mi condurrà ad eliminare in fretta il sentimento amoroso (esempio di eternità che uccide l’amore), a meno che io non esca dalla sala d’aspetto scegliendo l’amore, e rinunciando però alle cure mediche, cosa che mi potrebbe portare al decesso (esempio di amore che uccide l’eternità).

Ci sono però anche casi in cui le due entità possono coesistere.
Come fare a capirlo? Semplice: se entrambi non decedono ed entrambi continuano ad amare, state vivendo un’esperienza di questo tipo.

E cosa succede poi? Quanto si può andare avanti? Finisce prima la vita o l’amore?
Vale forse meno l’amore finisce un secondo prima della fine dell’eternità?
Domande interessanti, ma d’un tratto mi ricordo che ero io quella che doveva dare risposte.
L’unica risposta sensata mi pare: e chissenefrega?
O utente, si preoccupi Lei  piuttosto di come occupare il tempo via via che scorre l’eternità in modo che non diventi palloso!

tempo: comunque vadano le cose lui passa

comunque vadano le cose lui passa

Cosa dire e cosa non dire al primo appuntamento

Da dire: bioedilizia, ingegneria genetica, epidemiologia analitica, carta dei diritti di Treviso, osservatorio nazionale, medico di chirurgia maxillo facciale, arcobaleno, regina Elisabetta, infiorescenza, azotofissatori.

Da non dire: smalti, mestruazioni, assoluzione, diete, punti neri, famiglia tradizionale, Angela Merkel, soldi, dialetti, tipi di pizze, tipi di mandolino, parole di quattro lettere, coppie famose, parole con due doppie, Isolotto,quando c’era lui non c’eravamo noi, avrei bisogno di una spinta.

courtesy of Alpha Corvy

courtesy of Alpha Corvi

Le indagini della dottoressa e i casi della vita

I sessi dei personaggi e interpreti sono messi a caso, ognuno li adegui alle proprie evenienze.

Il giovane e timido lettore

Giovane lettore scrive:

Cara Dottoressa del cueuro,

sono un suo accanito fan fin dal Big Bang… Essendo timido sino ad ora non ho mai scritto, ma diverse domande attanagliano il mio giovane cervello… No, ho sbagliato, diverse domande attanagliano il mio giovane cuore…

1) Esiste l’amore senza sesso?
2) Abbiamo veramente tutti un’anima gemella? E se uno nasce con un gemello ha diritto ad un cambio merce o, quantomeno, un rimborso?
3) C’è qualcosa più forte dell’amore?
4) E’ davvero la banana l’unico frutto dell’amore? No perché a me non piacciono così tanto…
5) Ma se uno ha un bypass multiplo può ancora amare?

Affettuosamente,

Timido lettore

L’attempata dottoressa risponde:

Che bello, un giovane!
Non ne incontravo uno dal 2007, e in quel caso effettivamente ero io.

Grazie per questa inaspettata ventata di freschezza, vengo subito a rispondere alle sue interessanti e giovanili domande:

1) Certo, l’amore (o ameuro, nella sua espressione più moderna), esiste in tutte le forme pensabili e impensabili, quindi anche senza sesso, con il 50% di sesso, con 12 grammi di sesso in più, prendi 3 paghi 2, biologico, senza glutine, insomma ognuno come lo vuole. Tutto questo derogando alla primitiva domanda “esiste l’amore?” che ancora non ha trovato una risposta definitiva.

2) Non abbiamo tutti un’anima gemella, abbiamo tutti una fornitura di anime affini tra cui possiamo pescare un po’ alla cieca sperando di cascare bene. Dall’altro lato c’è l’insieme delle persone che ci stanno con te, che alla fine, non si sa come, decidiamo che vanno bene lo stesso.

3) Esistono molte cose più forti dell’amore. Le più famose sono: la candeggina, il nucleare, la partita, il magnetismo, il Brennivin, i videogiochi, lo scorrere del tempo, gli spostamenti della crosta terrestre, e la morfina. Tutto questo non sminuisce certo l’importanza dell’ameuro, anzi proprio la sua tenera debolezza ce lo rende più caro.

4) Non solo la banana, ma tutti i frutti possono essere dell’amore, ma anche le verdure, il pecorino, gli insaccati, insomma qualsiasi cosa, in relazione soprattutto a tre fattori: a) l’appeal della persona che ve lo porge (ove vi sia, chiaramente); b) il modo in cui ve lo porge c) le sensazioni che tale oggetto vi suscita. Ad esempio mia moglie trova pornografico il gorgonzola.

5) Sì certo, può amare con la testa, col sorriso, con i gomiti, con il pancreas, con la carta di credito e anche col bypass.