Ameuro in mancanza di cueuro

Fra_fra_fra scrive:

Doctoresse,

Vorrei chiedere il Suo consiglio intersiderale a proposito di un fatto che scuote il mio cueuro di carciofo (coeur d’artichaut).

Mi sono innamorata dell’amministratore delegato, ma tutti lo odiano perché non ha un cueuro.

Grazie del consiglio e al rivedere ! (au revoir)

melottienricaRenzo  legge il giornale

La dottoressa risponde:

Cara signora e cari lettori della posta del cueuro,

E’ sempre bello quando si possono ampliare gli orizzonti dell’esistenza. Tutti sappiamo che gli amministratori delegati sono creature che nascono con poche funzioni ben definite: annuire, far finta di leggere, stare a telefono, fare la faccia pensierosa, aprire e chiudere il giornale, guardare dalla finestra, prendere il caffè. Ma nessuno di noi sospettava che potessero avere anche una funzione amorosa, ed ecco: la sig.ra Couer d’Artichaut invece l’ha scoperta.

Come risolvere il problema della mancanza di cueuro: poichè il cuore di carciofo è un cuore innamorevole, pieno, ricco di molti strati e anche di insetti, se ne può facilmente distaccare una parte e impiantarlo nello sterno dell’Amm. Del. in tarda primavera o all’inzio dell’autunno, ove attecchirà perfettamente fino a maturazione.  Tale distacco farà bene anche al cueur d’articheur della signora, che ringiovanirà e darà nuove gemme.

Se tutti continuassero a odiarlo, si provveda a impiantare un cueur d’artichaut nel cueuro di ognuno, e contestualmente l’Amm. Del. provveda a elargire munificenze immotivate a chiunque. L’odio dovrebbe scomparire presto.

Al rivedere a entrambi!

Lettera da un toscano non nel senso di sigaro

Un toscano scrive:

Egr. dott.ssa del Qeuro,

ho finalmente incontrato la donna dei miei sogni, da quando ci siamo conosciuti le nostre vite hanno cominciato ad avere un senso, stiamo benissimo insieme e abbiamo eccezionali progetti per il futuro.

Tutto sembrava andare per il meglio fin quando non mi ha parlato delle sue origini, non potrà mai immaginare cosa sia successo. Sarò breve e conciso: lei è umbra e io sono toscano.

Mi dica dottoressa è il caso di continuare con quest’assurda storia d’amore?

La saluto cordialmente, con la faccia sotto i suoi piedi senza chiederle nemmeno di stare ferma, si può muovere!

Un Toscano qualunque

La dotteuressa si ridesta dal torpore e risponde:

Gentile uomo toscano,

Secondo me è quando le storie d’amore sono assurde è proprio quando è il caso di continuarle, anche se l’incontro tra due personalità così controverse potrebbe avere delle conseguenze inaspettate quali il Luglio freddo, la nascita dell’Anticristo o addirittura il tiramisù coi pavesini.

Consiglio pure di scambiarvi un po’ di prodotti regionali, caratterestiche regionali, liquidi corporei regionali, e infine andare alla scoperta delle altre regioni.

Ossequeuri.

 

Le verdure del nemico del cueuro

IlKoN(S)E scrive:

Esimia Dott.sa,

è mai possibile che tutte le pulzelle non facciano che elogiare, in mia presenza eppur rapite, il tal E.D. (nome cifrato per la privacy, comunque si pronuncia Eddi) che dispensa verzure ed altri ammennicoli? Taluna sostiene che sia di bell’aspetto, talaltra ne (de)canta le virtù.

La mia non è gelosia, è mera frustrazione!
Obbligatamente, porgo blandizie.

la Dott.ssa risponde:

Gentile e assolutamente non geloso utente,

Non capisco le sue perplessità: quale fanciulla non dovrebbe esaltarsi e gioire di fronte a un grazioso fornitore di verzure di ottima foggia e qualità? Sinceramente mi meraviglio più del fatto che anche i pulzelli di sesso maschile non apprezzino parimenti i prodotti di E.D. (sempre sia lodato).

Si rassicuri che questo non tocca minimamente la sua (sua di lei utente) popolarità presso il pubblico femminile.

Michelle Obama